Strumenti

Teoria e pratica per programmare un nuovo lancio

Quando cerco informazioni in rete difficilmente riesco a trovare dei pillar article esaustivi. Questi sono articoli densi di informazioni. Quasi rasentano delle mini guide. Sono difficili da trovare perché serve tempo per trovare la quantità di informazioni, che poi vanno strutturare appunto in un articolo pilastro.
Ho passato ore a leggere articoli, forum, e a vedere video di approfondimento su come si lancia un nuovo prodotto.
Qui ti concentro tutto quello che ho imparato dalla mia ricerca online. Sono informazioni base, ma essenziali per capire come devi iniziare la tua strategia di marketing atto alla vendita.

Te lo scrivo in modo schematico, senza fronzoli, affinché ti arrivino solo le informazioni che ti servono per ragionarci sopra, e per svilupparlo in modo personalizzato, attraverso delle domande, a cui solo tu puoi rispondere.

Prima di tutto devi sapere che per un buon lancio, di solito servono dalle 2 alle 6 settimane. A volte mesi, se si tratta di un prodotto/servizio complesso.

Il tuo MACRO obiettivo è vendere.
I MICRO OBIETTIVI sono tutte le attività che favoriscono la vendita e devono essere:

Definizione e programmazione degli obiettivi attraverso il metodo S.M.A.R.T.

SCEGLI I MEZZI DI COMUNICAZIONE

Fai un Piano di comunicazione e parla al tuo cliente profilato

Lo studio del cliente ideale è alla base di tutta la struttura del tuo business. Se non sai chi è il tuo pubblico, stai facendo azioni a caso. Conoscere il linguaggio, le abitudini e i bisogni delle tue buyer personas, è la strategia principale, il timone di tutte la comunicazione e le azioni che fai far raggiungere i tuoi obiettivi.
Fondamentale è pianificare prima, non in corso d’opera. La programmazione va fatta sui social adatti al lancio, sul budget da investire, e sui tempi che scandiranno il lancio del tuo nuovo prodotto/servizio.


Come lanciare un nuovo prodotto/servizio – OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE

Cosa vogliono davvero i tuoi clienti?
Quale bisogno hai intercettato parlando con loro?
Quali soluzioni offri migliori di quelle che ci sono già?
Quale valore aggiunto offre il tuo brand?
Quali sono i tuoi scopi in questo lancio?
Come vuoi che il prodotto venga percepito dal tuo cliente tipo?
Quale tono di voce usare?
Quanto dura il piano editoriale del lancio?
Che cosa vuoi ottenere in termini di vendita?


TECNICHE DI COMUNICAZIONE PERSUASIVA

► entra in connessione con i tuoi potenziali clienti e fai sentire che li capisci;
► dai valore al tuo pubblico, crea dei freebie specifici da regalare in pre-lancio;
► fai percepire la scarsità del tuo prodotto/servizio
► coltiva l’autorevolezza attorno a te ed al tuo brand;
► raggiungi i tuoi potenziali clienti con l’email marketing e ricorda loro, i passi che hanno già fatto e che l’acquisto del tuo nuovo prodotto/servizio sarebbe l’ideale per loro;
► ricorda che i tuoi testimonial e un ottimo passaparola sono i tuoi migliori biglietti da visita;
► mantieni la curiosità nel tuo pubblico facendo domande che li incuriosiscano, fai una serie di racconti con un finale che resta in sospeso;
► fai sentire il tuo target unito da una identità che l’accomuna e mettila bene in risalto;
► emoziona il tuo pubblico attraverso le immagini evocative, ancora meglio se ti ritraggono;
► nel lancio del nuovo prodotto/servizio usa l’arma persuasiva potentissima dell’attesa che va costruita e coltivata, perché eccitare il pubblico e aumentare la percentuale di successo del tuo lancio;
► connettiti empaticamente con il tuo pubblico e spiega che soluzione offri;
► attiva la tua comunicazione persuasiva dando del TU al tuo interlocutore;
► fai qualche azione sorprendente, attira l’attenzione e a quel punto, veicola il tuo messaggio;
► fai percepire il tuo valore al tuo cliente, passo dopo passo, e parlagli del suo futuro e dei benefici che il tuo prodotto gli darà;
► comunica come se stessi leggendo nella mente del tuo interlocutore, contro battendo tutte le obiezioni in anticipo;
► prima della call to action utilizza delle emozioni forti nella tua comunicazione. Ricorda che le persone acquistano in base alle emozioni;
► usa la tecnica del “perché”: se chiedi a un prospect di fare qualcosa e nella spiegazione inserisci la parola “perché”, psicologicamente sarà più propenso a seguire la call to action;
► offri sempre una garanzia di rimborso se il cliente non dovesse essere soddisfatto.


STRESSA IL NUOVO PRODOTTO/SERVIZIO

Hai esaminato se la concorrenza ha lanciato un prodotto/servizio simile al tuo?
Quale beneficio in più ha il tuo prodotto rispetto alla concorrenza?
Perché il potenziale cliente dovrebbe credere alla tua pubblicità?
Quale tono di voce hai scelto per il tuo brand? E per vendere questo prodotto/servizio?
Qual è la prova tangibile che il tuo prodotto/servizio mantiene la promessa fatta?
Puoi provare che tutto ciò che affermi sia vero?


PIATTAFORME PER LANCIARE IL TUO PRODOTTO

Quali strumenti online hai già attivi?
Qual è il loro tasso di conversione/interazione?
Il sito com’è posizionato sui motori di ricerca?
Hai controllato quali usa la concorrenza per comunicare?
Intendi aprirne nuovi o ti concentri solo su alcuni?


SCEGLIERE I CONTENUTI PER PROMUOVERE IL TUO PRODOTTO/SERVIZIO

Scegli con cura i contenuti da pubblicare e associa con la stessa cura dei contenuti visuali.
Aiutata la tua comunicazione con casi studio, aneddoti, guide e contenuti gratuiti da scaricare, per coinvolgere il tuo pubblico e per aumentare la tua autorevolezza.
Attua delle strategie, monitorale, misurale ed eventualmente correggile o cambiale.


PASSI CONCRETI PER LANCIARE IL TUO PRODOTTO/SERVIZIO

Come fare un buon lancio di un prodotto/servizio

Recitalo come un mantra: un lancio va programmato mesi prima.

Queste le FASI DELLA PROGRAMMAZIONE da fare sempre.

☻Fissare gli obiettivi del lancio e distinguere la proposta, deve essere creata su misura per la tua  nicchia e stabiliscine il valore.
☻Scegliere la data in cui il prodotto/servizio sarà online e potrà essere acquistato da tutti (data del lancio).
☻Scegliere la comunicazione e le parole da usare per definirlo. Creare un messaggio chiaro e breve, da veicolare in campagne efficaci.
☻Due mesi prima del lancio, inizia a stimolare il bisogno che il tuo prodotto/servizio soddisfa. Comincia a parlarne sul blog, attraverso i canali social e nella newsletter. Parla come se stessi intessendo un dialogo con chi ti segue, per fargli sapere che a breve ci sarà questa novità e che potrebbe essergli molto utile. Inizia a parlare dei vantaggi.
Stressare il progetto per potere identificare gli svantaggi, prima che sia il pubblico o l’utilizzatore a trovarli e fare in modo di avere già la risposta pronta, in modo che non ci siano inciampi durante il processo di lancio.
☻Realizzare o acquistare un buon numero di immagini, che avvalorino il prodotto/servizio o il tema che vi è legato, da usare sui social e sul blog, nei due mesi pre-lancio. Naturalmente le immagini rappresentano il tuo stile, la tua palette colori. Le azioni pre-lancio sono da miscelare nella tua consueta comunicazione online, insieme alle altre attività quotidiane.
☻Programmare un calendario social e newsletter con i temi da pubblicare, dove parlare dell’argomento principale del tuo prodotto/servizio.
☻Creare una sales page dedicata al nuovo servizio, con tutti i dettagli: di cosa si tratta, a chi è rivolta, che bisogni soddisfa, che soluzioni offre, le caratteristiche tecniche, come va utilizzato e le FAQ (domande più frequenti).
☻Sulla tua piattaforma di email marketing, implementa una lista di attesa da inserire nella sales page. Invita le persone interessate ad iscriversi per ricevere le informazioni sul nuovo servizio e conoscere in anteprima quando sarà pubblicato online, per acquistarlo a un prezzo vantaggioso, riservato solo per loro. Inviare a questa lista una newsletter qualche giorno prima del lancio, per comunicarglielo.
☻Il giorno del lancio vero e proprio, inviare una newsletter alla lista principale per comunicare che il nuovo servizio è online. Diffondere la notizia sui canali social scelti. Pubblicare un link nel sito che rimanda alla landing page, dove far inserire i dati per avere maggiori informazioni. Anche un pop-up sul sito è utile.
Continuare a parlarne anche nei giorni successi al lancio. Mai lasciare cadere l’argomento solo perché il lancio è stato fatto. È importante scrivere nei giorni successivi, delle prime impressioni ricevute dai primi acquisti, sottolineare i benefici che le persone stanno ottenendo dal servizio o cosa è piaciuto di più a chi l’acquistato.


PASSI CONCRETI PER COMUNICARE IL NUOVO PRODOTTO

Tutto questo di solito si fa in un lasso di tempo tra le 2 e le 6 settimane

Ci sono MACRO FASI con dentro MICRO FASI

Durante il pre-lancio le informazioni vanno date con il contagocce.
Devi creare la curiosità, dare informazioni senza parlare del prodotto, solo nella fase finale puoi parlare del prodotto.
Si deve creare una sorta di evento, che si sviluppa con una informazione dopo l’altra, con sempre la curiosità in sottofondo. Esempio di comunicazione diluita nelle settimane: ti dico qualcosa che avverrà, non ti dico tutto, ti dico piano piano l’idea, poi i benefici e alla fine ti parlo del prodotto/servizio.
Un nuovo lancio deve comporsi nella testa del potenziale cliente, attraverso la tua comunicazione, come un puzzle.

LANCIO FASE 1 – LA GRANDE IDEA

– all’inizio non parlare del tuo prodotto/servizio. Nella fase di lancio si deve parlare della grande idea elencando i benefici e come la fai meglio rispetto ad altri. Le persone amano sentire parlare di idee. Tenere ben a mente che mentre inizia parlare dell’idea, stai già vendendo, perché stai informando, tracciando una strada per i tuoi potenziali clienti. Quindi il tuo contenuto deve essere istruttivo.

LANCIO FASE 2 – LA COMMUNITY

– Crea una community intorno a questa idea: tutti i potenziali clienti, eventuali tester della prima ora, i partner che hanno partecipato sostenendoti e tutti coloro che hanno lavorato per preparare questo lancio. A livello di community puoi iniziare lanciando un sondaggio sulle piattaforme che ritieni più adatte per coltivare questo lancio, segmentare una lista specifica nella newsletter di persone a cui potrebbero essere già predisposte ad acquistare;

LANCIO FASE 3 – IL PROCESSO DEL LANCIO

– Il lancio è un processo suddiviso in 3 passi. Il primo passo è quello in cui si parla solo dell’idea e delle altre idee che nascono da questa idea, senza parlare del prodotto.  
– Poi si entra nella fase di Pre-Lancio, dove si inizia a parlare della soluzione o possibili soluzioni che puoi offrire. Spingere sulle motivazioni psicologiche, parlare dei benefici di un investimento del genere. Spingi sul principio di scarsità, per esempi rendi disponibile il prodotto per solo 50 persone e poi lo ritiri dal mercato. Devi “nutrire” il tuo contatto per creare una relazioni e prepararlo all’acquisto.
– La terza fase in cui dichiari che stai lanciando un prodotto/servizio per poi vendere. Offri la visualizzazione di un video in cambio dell’email. L’ideale è inserire il video all’interno di un post. L’utente legge, si incuriosisce e per approfondire ti lascia il suo indirizzo email.

LANCIO FASE 4 – INFLUENCER, OPINION LEADER, EARLY USER

– Inizia a coinvolgere degli “early user” utilizzatori che hanno accesso al tuo prodotto prima che tu lo lanci ufficialmente, altri influencer che hanno testato e sono disposti a parlare bene del tuo prodotto.

LANCIO FASE 5 – IL PREZZO

7° – Strategia del prezzo. Debutti con un prezzo di pre-lancio/pre-ordine (di solito si inizia con la newsletter e la sequenza di email). Poi crei una strategia di prezzo crescente. Così giusto per fare un esempio: lanci in pre-ordine a 600 €, poi in fase di lancio lo metti a 700 € per i primi tre giorni, poi fai una settimana a 1000 €, poi vai a prezzo pieno di 1400 €.
Naturalmente calcolare i prezzi è un’arte.

Tutto questo si fa solo programmando mesi prima.

Se ti sono stata utile, e pensi di avere un prodotto/servizio da lanciare, contattami per una chiacchierata conoscitiva.

Se l’articolo, bello denso di informazioni, ti ha ispirato, scrivimi una email per dirmi te tue impressioni.

Ho dedicato tempo a scegliere e strutturare tutte queste informazioni sparse in rete. Ci sono piattaforme che controllano i contenuti copiati da altri siti. Se le copi/incolli tutto il mio articolo e lo spacci per tuo sei un briccone!